Via Ponte Nuovo, 10 20128 Milano
+39 02 36597461 info@fattiamano.org

sostanze attive

Sostanze attive e funzionali, argille, minerali, conservanti, estratti di frutta e vitamine per l’autoproduzione cosmetica e per arricchire le vostre ricette.

Mostra tutti i 12 risultati

  • acido jaluronico in polvere

    ACIDO IALURONICO
    PURO VEGETALE
    LA FONTANA
    DELLA GIOVINEZZA

    €3.00€49.00

    L'acido jaluronico è conosciuto come la “fontana della giovinezza” grazie alla sua grandissima capacità di legare l'acqua e idratare intensamente la pelle donando un effetto rimpolpante, restituendo luminosità, morbidezza e un aspetto più giovanile. Viene utilizzato sia in gel o inserito in creme e sieri viso antirughe ma viene consigliato anche dopo l'esposizione solare. L'acido ialuronico assicura alla pelle il giusto tasso di idratazione.

    schedadescrizioneproprietàutilizzo

    Inci: Sodio jaluronato
    Aspetto: polvere
    Colore: incolore
    Peso molecolare medio: 1500-2000 kDa
    Acido D-glucuronico (by Bitter-Muir) >=44,0%
    Produzione: ottenuto per fermentazione (grano, mais e lievito)

    Polvere di acido ialuronico di origine vegetale con la quale preparare in casa, con pochi semplici ingredienti, il gel di acido ialuronico.
     
    Il sodio ialuronato (spesso indicato come acido ialuronico) è il sale sodico dell'acido ialuronico, un polisaccaride presente in natura nei tessuti connettivi come la cartilagine e la pelle. Si trova ovunque nel corpo che lo utilizza per lubrificaretra i tessuti e per eliminare l'attrito.
     
    Presente in quantità molto ampie sin dalla nascita, purtroppo l'acido jaluronico diminuisce con l'avanzare dell'età, e diminuisce a ritmi più rapidi per alcuni a causa di diversi fattori di invecchiamento.
     
    La polvere di acido jaluronico una volta idratata restituisce un gel a pH neutro, senza l'aggiunta di addensanti o gelificanti. Una confezione da 1 gr di sodio ialuronato in polvere permette la realizzazione di 100ml di gel di acido ialuronico all'1%.

    L'acido ialuronico è incredibilmente delicato e utile per tutti i tipi di pelle, anche la più sensibile o soggetta a rossori. La sua influenza positiva sulla superficie della pelle è dovuta in parte al suo naturale potere calmante.
     
    Molto efficace per le sue qualità idratanti l'acido ialuronico aiuta ad attrarre e trattenere l'umidità negli strati superiori dell'epidermide. È un fantastico umettante che significa che attrae l'acqua e la lega alla pelle, aiutandola a mantenerla liscia e morbida. Dona alla pelle un aspetto più paffuto. Migliora l'aspetto delle rughe. Aiuta la rigenerazione dei tessuti e la guarigione delle ferite.
     


    Dosaggi
    Gel 1%
    creme, prodotti doposole, balsami e unguenti: 0,5%
     
    Se volete mantenere il gel per più di 2 giorni assicuratevi di aggiungere un conservante alla formulazione. In caso contrario, i microrganismi distruggeranno l'acido ialuronico entro pochi giorni. L'acido ialuronico può essere aggiunto a qualsiasi crema, gel o lozione e utile per addensare le miscele.
     
    COME SI CREA IL GEL DI ACIDO IALURONICO ALL'1%
    Sciogliere l'acido ialuronico all'1% in acqua distillata al 99% (1 grammo di acido ialuronico in 99 gr di acqua), coprire il contenitore con una pellicola e lasciare riposare per tutta la notte (8 ore) in un luogo fresco e buio fino a completa idratazione e formazione del gel (senza mescolare!).

     
    Quando il gel è liscio e trasparente aggiungere il conservante e girare con un cucchiaio sciogliendo eventuali grumi. Se lo desiderate potete personalizzarlo aggiungendo altri ingredienti.
     
    Il gel può essere applicato puro sulla pelle o aggiunto alle emulsioni a freddo. La polvere può essere aggiunta all'emulsione direttamente alla concentrazione dello 0,01% o può anche essere diluita in glicerina o altri eccipienti.


  • Biossido di Titanio

    BIOSSIDO DI TITANIO
    BIANCO PURO
    FILTRO SOLARE
    OPACIZZANTE

    €3.00€19.00

    Il biossido di Titanio (TiO2)è un minerale naturale derivato dall'ilmenite con un alto indice di rifrazione, cioè con la caratteristica di filtrare e riflettere la luce del sole. E' uno dei filtri solari “fisici” più utilizzati, assorbe e disperde quasi tutti i raggi UVB e parte degli UVA. Nei prodotti cosmetici viene spesso abbinato all'ossido di zinco che ha invece la proprietà di riflettere i raggi solari. Colora il sapone di un bel bianco candido, colora i dentifrici e aiuta a dare luce a creme, rossetti e ombretti. A norma UE e FDA e Cruelty Free.

     

    schedaproprietàfiltri solariutilizzo

    INCI: Titanium Oxide (C.I. 77891)
    Aspetto: polvere fine
    Solubilità: insolubile
    Colore: bianco naturale
    Granulometria: 2-4 g/ml
    Qualità: cosmetica
    Uso: uso esterno

    L'ossido di titanio viene ampiamente utilizzato come filtro fisico in prodotti solari naturali/biologici e come substrato sbiancante/opacizzante per la creazione di diversi cosmetici.
     
    Viene usato per alleggerire i colori scuri, per dare luce a creme, gloss, rossetti, ombretti e fard e per colorare di bianco sia cosmetici che sostanze alimentari.
    Come colorante alimentare viene indicato in etichetta con la sigla E171 (dolcetti e snack colorati tipo M&MS e dolcificanti artificiali).

     
    INQUINA I MARI?
    Si, il biossido di titanio inquina i mari. Assieme all'ossido di zinco è uno degli ingredienti principali delle creme solari naturali formulate con filtri fisici. Sia le creme formulate con biossido di titanio/ossido di zinco sia le creme formulate con filtri chimici inquinano terribilmente l'acqua del mare (ma anche quella dei fiumi e dei laghi).
     
    Essendo particelle minerali insolubili in acqua una volta disperse in mare (un problema grave soprattutto nei periodi estivi di elevata affluenza turistica) inquinano provocando lo sbiancamento dei coralli, danneggiando pesci e organismi acquatici.
     
    L’azione del biossido di titanio è quella di assorbire la luce ultravioletta (raggi UVB e parte degli UVA), facendo da barriera alla luce del sole. Questa azione, così positiva sulla nostra pelle, purtroppo non lo è con il mare.
     
    Per noi è semplicemente una crema solare biologica, per la vita acquatica è una sostanza dagli effetti nefasti e devastanti.
     

    FILTRI SOLARI FISICI
    Sono composti da piccole particelle minerali aggiunte a creme e lozioni che riflettono i raggi UVA e UVB. Non rilasciano calore, sono stabili e non vengono danneggiate dalle radiazioni solari durante l’esposizione. Questi filtri sono adatti anche alle pelli più delicate e sensibili.
     
    Gli schermanti fisici più diffusi ed efficaci sono il biossido di titanio nano (Titanium dioxide) e l'ossido di zinco (Zinc oxide).
     
    EFFETTO FANTASMA?
    Hai paura che i filtri solari fisici ti facciano diventare bianca come un fantasma? Questo era vero fino a qualche anno fa, oggi le creme solari vengono prodotte con filtri fisici che garantiscono una protezione molto alta (fino a 50) senza renderti tutta bianca.
     
    E come fanno? I produttori di filtri solari fisici stanno diminuendo la % di filtri fisici nelle loro formule proprio per evitare il problema dell'effetto fantasma. Accanto ad essi alcune aziende aggiungono filtri solari di origine vegetale che ne rafforzano il potere protettivo.
     
    Con il buonsenso ed una crema solare biologica ad alta protezione e di qualità, potrete abbronzarvi serenamente senza applicare sulla pelle prodotti chimici di sintesi.
     
    LIMITAZIONI D'USO
    Il prodotto, se inalato, è potenzialmente tossico per i polmoni. La limitazione riguarda i cosmetici in polvere, nei vaporizzatori spray e negli aereosol dove il biossido di titanio non può essere introdotto.
     
    I FILTRI FISICI INQUINANO IL MARE?
    Si, queste particelle minerali insolubili in acqua, una volta disperse in mare (soprattutto nei periodi estivi di elevata affluenza turistica), inquinano, causando problemi a tutte le forme di vita, pesci, molluschi, crostacei e possono reagire con i raggi ultravioletti del sole formando nuovi composti come il perossido di idrogeno, tossico per il fitoplancton.
     

    FILTRI SOLARI VEGETALI
    Esistono dei filtri solari di origine vegetale con una certa protezione dai raggi UV che, associati ad altri filtri fisici quali l'ossido di zinco e il biossido di titanio, ne potenziano il potere protettivo.
     
    Tra i filtri vegetali troviamo la vitamina E, l'olio di germe di grano e l'olio di crusca di riso ricchi in gammaorizanolo, l’olio di Karanja, l'estratto di Pongamia, il mallo di noce, l'olio di carota, la curcuma e l’aloe ferox.
     
    Altri estratti naturali in grado di filtrare i raggi ultravioletti sono il burro di karitè, il burro di cacao, l'olio di semi di melograno, l'olio di sesamo, l'olio di avocado, l'olio di semi di lampone.
     
    FILTRI SOLARI CHIMICI
    Al contrario dei filtri fisici, i filtri solari chimici agiscono assorbendo i raggi UVA o UVB, mantenendoli intrappolati sulla superficie della pelle, evitando così di danneggiarla e penetrare negli strati più profondi. Sono generalmente più leggeri e spalmabili dei filtri fisici, con uno skin feel sottile.
     
    L’energia che questi filtri assorbono dal sole porta alla formazione di composti eccitati che producono calore.
     
    I filtri solari chimici includono ingredienti come il Benzophenone-3, l'ethylhexyl methoxycinnamate OMC o il retinyl palmitate che possono incredibilmente aumentare la sensibilità della pelle al sole.
     
    Altri filtri che trovate comunemente in commercio sono l'ossibenzone o l'octinossato, ingredienti che possono essere tossici e irritanti per la pelle e che, dispersi in mare, uccidono coralli e altri organismi marini. (La dispersione in acqua avviene quando in spiaggia ci spalmiamo la crema per poi andare a fare il bagno).
     

    SONO NECESSARI DIVERSI FILTRI CHIMICI
    Il problema è quello che, nei prodotti solari, le singole sostanze chimiche spesso funzionano bloccando i raggi UVA o UVB, ma non entrambi i tipi. Ciò significa che i produttori di filtri solari chimici devono combinare diverse formule/soluzioni in un unico prodotto per evitare che si verifichino ustioni.
    Più sostanze chimiche vengono aggiunte, maggiori sono le probabilità di reazioni negative, allergie e irritazioni. In una pelle sensibile, i filtri solari non sempre prevengono il cancro e potrebbero causare reazioni come orticaria, gonfiore e acne.
     
    INQUINANO E UCCIDONO I CORALLI
    Una ricerca scientifica realizzata da Craig Downs dello Haereticus Environmental Laboratory di Clifford (Virginia, Stati Uniti) pubblicata nel 2016, ha messo in evidenza la tossicità dell’ossibenzone per almeno sette diverse specie di coralli. Il gruppo di ricercatori ha concluso che ossibenzone e octinossato possono danneggiare la crescita dei coralli più giovani.
     
    NO IN GRAVIDANZA
    In un ulteriore studio l'Haereticus Environmental Laboratory evidenzia una possibile correlazione tra utilizzo di oxybenzone nei primi 3 mesi di gravidanza e difetti nella nascita. In particolare gli autori dello studio consigliano alle donne in gravidanza di evitare l’uso di prodotti solari con oxybenzone nel loro primo trimestre, così come le donne che cercano di concepire, dal momento che l’oxibenzone è una sostanza liposolubile che può rimanere nel corpo per settimane. Viene sconsigliato anche per bambini inferiori ai 5 anni di età.
     


    Viene utilizzato per formulare creme solari protettive, per conferire coprenza ai prodotti, per colorare e creare un substrato bianco naturale (per esempio per rendere il tuo sapone di bianco), per opacizzare ombretti, fard, rossetti, blush ecc.
     
    Attenzione, non è un prodotto cosmetico pronto all'uso ma un prodotto concentrato: quando è puro non deve essere utilizzato direttamente sulla pelle.
     
    % di utilizzo nei cosmetici:
    Il TiO2 impiegato nelle formulazioni solari si trova in forma micronizzata (<100 nm) per ridurne l’effetto pigmentante bianco. La forma nano del biossido di titanio ha ricevuto parere favorevole da parte dello SCCS che lo ammette fino al 25% p/p nei prodotti solari, tuttavia la Commissione ritiene che l’uso del biossido di titanio (nano) non è considerato sicuro in forma a spruzzo, né in qualsiasi situazione in cui per inalazione può arrivare ai polmoni.   Percentuali di utilizzo: 0,1-25%
     

  • ossido di zinco

    OSSIDO DI ZINCO
    PURO IN POLVERE
    USO COSMETICO

    €1.60€4.90

    L'ossido di zinco è un minerale utilizzato in una vasta gamma di cosmetici e prodotti per la cura della persona tra cui lozioni solari, pomate per bambini, saponi da bagno, trucchi e prodotti per le unghie. E' un fantastico filtro solare naturale ma è anche colorante, lenitivo, antinfiammatorio, battericida e disinfettante. Il prodotto non è stato sottoposto a radiazioni ionizzanti. A norma UE e FDA e Cruelty Free.
     

    schedaproprietàfiltri solariutilizzo

    INCI: Zinc oxide (CI 77947)
    Aspetto: polvere fine
    Solubilità: insolubile in acqua
    Colore: bianco o giallino
    Peso specifico: 5,670 kg/l
    Purezza: 99.7%
    Qualità: cosmetica
    Uso: uso esterno

    FUNZIONA DA FILTRO SOLARE
    L'ossido di zinco è un minerale con tante meravigliose proprietà, tra le quali quelle antifiammatorie, battericide, lenitive, e molto importante, quella di riflettere i raggi solari come uno scudo.
     
    Quando applicato sulla pelle lo zinco funziona un pò come uno specchio, riflettendo i raggi UVA e UVB, proteggendo la pelle dai raggi del sole in maniera meccanica.
     
    I raggi UV sono responsabili della produzione di melanina, degli eritemi, di melanomi e dell'invecchiamento precoce della pelle con la conseguente comparsa di inestetismi come rughe, zampe di gallina, ruvidezza e inspessimento.

     
    I filtri solari aiutano a ridurre e prevenire le scottature e l'invecchiamento prematuro della pelle.
     
    AIUTA A CURARE L'ACNE
    In questo caso l'ossido di zinco viene solitamente combinato con altre sostanze anti-infiammatorie o anti-batteriche, incluse sostanze antiossidanti, zinco gluconato o solfato di zinco. L'ossido di zinco aiuta a regolare la produzione di sebo, possiede proprietà antimicrobiche e batteriche, agisce come astringente migliorando l'aspetto della pelle e i pori dilatati.
     
    Molte ricerche dimostrano che l'ossido di zinco aiuta a favorire la crescita di nuovi tessuti, la guarigione della pelle, la rigenerazione delle ferite e la prevenzione dell'infiammazione. L'ossido di zinco può essere usato per aiutare a guarire naturalmente la dermatite da pannolino, piaghe e afte della bocca, ulcere della pelle, abrasioni, bruciature e irritazione da prodotti chimici. Come minerale essenziale, lo zinco ha un ruolo importante nel regolare le funzioni enzimatiche necessarie per riparare le ferite epidermiche e formare nuovo collagene/tessuto connettivo.
     
    EFFETTO ANTI-INVECCHIAMENTO
    Non solo l'ossido di zinco aiuta a prevenire i danni causati del sole, rughe e macchie scure, ma aiuta anche a migliorare la sintesi di nuovo tessuto cutaneo e di collagene, una sostanza chiave necessaria per mantenere l'aspetto giovanile della pelle.
     

    FILTRI SOLARI FISICI
    Sono composti da piccole particelle minerali aggiunte a creme e lozioni che riflettono i raggi UVA e UVB. Non rilasciano calore, sono stabili e non vengono danneggiate dalle radiazioni solari durante l’esposizione. Questi filtri sono adatti anche alle pelli più delicate e sensibili.
     
    Gli schermanti fisici più diffusi ed efficaci sono l'ossido di zinco (Zinc oxide) e il biossido di titanio (Titanium dioxide). Quest'ultimo dovrebbe essere rivestito e non nano.
     
    EFFETTO FANTASMA?
    Hai paura che i filtri solari fisici ti facciano diventare bianca come un fantasma? Questo era vero fino a qualche anno fa, oggi le creme solari vengono prodotte con filtri fisici che garantiscono una protezione molto alta (fino a 50) senza renderti tutta bianca.
     
    E come fanno? I produttori di filtri solari fisici stanno diminuendo la % di filtri fisici nelle loro formule proprio per evitare il problema dell'effetto fantasma. Accanto ad essi alcune aziende aggiungono filtri solari di origine vegetale che ne rafforzano il potere protettivo.
     
    Attenzione, minore è l'ossido di zinco utilizzato, minore è la protezione intesa come durata nel tempo. Pertanto, un SPF 15 durerà meno tempo rispetto a un SPF 30, che contiene più zinco.
    Con il buonsenso ed una crema solare biologica ad alta protezione e di qualità, potrete abbronzarvi serenamente senza applicare sulla pelle prodotti chimici di sintesi.
     
    LIMITAZIONI D'USO
    Il prodotto, se inalato, è potenzialmente tossico per i polmoni. La limitazione riguarda i cosmetici in polvere, nei vaporizzatori spray e negli aereosol dove l’ossido di zinco non può essere introdotto.
     
    I FILTRI FISICI INQUINANO IL MARE?
    Si, queste particelle minerali insolubili in acqua, una volta disperse in mare (soprattutto nei periodi estivi di elevata affluenza turistica), inquinano, causando problemi a tutte le forme di vita, pesci, molluschi, crostacei e possono reagire con i raggi ultravioletti del sole formando nuovi composti come il perossido di idrogeno, tossico per il fitoplancton.
     

    FILTRI SOLARI VEGETALI
    Esistono dei filtri solari di origine vegetale con una certa protezione dai raggi UV che, associati ad altri filtri fisici quali l'ossido di zinco e il biossido di titanio, ne potenziano il potere protettivo.
     
    Tra i filtri vegetali troviamo la vitamina E, l'olio di germe di grano e l'olio di crusca di riso ricchi in gammaorizanolo, l’olio di Karanja, l'estratto di Pongamia, il mallo di noce, l'olio di carota, la curcuma e l’aloe ferox.
     
    Altri estratti naturali in grado di filtrare i raggi ultravioletti sono il burro di karitè, il burro di cacao, l'olio di semi di melograno, l'olio di sesamo, l'olio di avocado, l'olio di semi di lampone.
     
    FILTRI SOLARI CHIMICI
    Al contrario dei filtri fisici, i filtri solari chimici agiscono assorbendo i raggi UVA o UVB, mantenendoli intrappolati sulla superficie della pelle, evitando così di danneggiarla e penetrare negli strati più profondi. Sono generalmente più leggeri e spalmabili dei filtri fisici, con uno skin feel sottile.
     
    L’energia che questi filtri assorbono dal sole porta alla formazione di composti eccitati che producono calore.
     
    I filtri solari chimici includono ingredienti come il Benzophenone-3, l'ethylhexyl methoxycinnamate OMC o il retinyl palmitate che possono incredibilmente aumentare la sensibilità della pelle al sole.
     
    Altri filtri che trovate comunemente in commercio sono l'ossibenzone o l'octinossato, ingredienti che possono essere tossici e irritanti per la pelle e che, dispersi in mare, uccidono coralli e altri organismi marini. (La dispersione in acqua avviene quando in spiaggia ci spalmiamo la crema per poi andare a fare il bagno).
     

    SONO NECESSARI DIVERSI FILTRI CHIMICI
    Il problema è quello che, nei prodotti solari, le singole sostanze chimiche spesso funzionano bloccando i raggi UVA o UVB, ma non entrambi i tipi. Ciò significa che i produttori di filtri solari chimici devono combinare diverse formule/soluzioni in un unico prodotto per evitare che si verifichino ustioni.
    Più sostanze chimiche vengono aggiunte, maggiori sono le probabilità di reazioni negative, allergie e irritazioni. In una pelle sensibile, i filtri solari non sempre prevengono il cancro e potrebbero causare reazioni come orticaria, gonfiore e acne.
     
    INQUINANO E UCCIDONO I CORALLI
    Una ricerca scientifica realizzata da Craig Downs dello Haereticus Environmental Laboratory di Clifford (Virginia, Stati Uniti) pubblicata nel 2016, ha messo in evidenza la tossicità dell’ossibenzone per almeno sette diverse specie di coralli. Il gruppo di ricercatori ha concluso che ossibenzone e octinossato possono danneggiare la crescita dei coralli più giovani.
     
    NO IN GRAVIDANZA
    In un ulteriore studio l'Haereticus Environmental Laboratory evidenzia una possibile correlazione tra utilizzo di oxybenzone nei primi 3 mesi di gravidanza e difetti nella nascita. In particolare gli autori dello studio consigliano alle donne in gravidanza di evitare l’uso di prodotti solari con oxybenzone nel loro primo trimestre, così come le donne che cercano di concepire, dal momento che l’oxibenzone è una sostanza liposolubile che può rimanere nel corpo per settimane. Viene sconsigliato anche per bambini inferiori ai 5 anni di età.
     


    L'ossido di zinco può essere aggiunto nelle formule così com'è o può essere combinato con altri filtri solari o pigmenti. In farmacia lo si trova principalmente nei prodotti solari, nei trattamenti per l'acne e nei bendaggi elastici.
    Solo per uso esterno.
     
    Percentuale di utilizzo consigliata: 5-25%
     


  • Miristate di magnesio

    MAGNESIO MIRISTATO
    PER L’AUTOPRODUZIONE
    DONA LUSSUOSITA’
    AI TUOI COSMETICI

    €3.50€7.00

    Il Magnesio Miristato si utilizza in vari tipi di cosmetici per ottenere una texture unica e lussuosa. Lo si trova in creme, shampoo, saponi e alta cosmetica, in rossetti, ciprie compatte, ombretti, correttori, fondotinta, blush e trucco camoflage. E' un ingrediente sicuro, non tossico, possiede eccellenti proprietà adesive e dona una sensazione morbida e setosa.

     

    schedadescrizioneproprietàutilizzo

    Inci: Magnesium Myristate
    CAS: 557-04-0
    Aspetto: polvere fine
    Colore: bianco
    Odore: neutro
    Status: naturale
    Solubilità: insolubile in acqua, solubile in alcohol tiepido e grassi.
    Uso: esterno
    Shelf life: 1 anno se correttamente conservato in un contenitore ermeticamente chiuso a temperatura ambiente.


    L'acido Miristico si trova in natura nei grassi vegetali e animali, con alti livelli in nocciole, nell'olio di palma e nell'olio di cocco. L'acido miristico e i suoi sali ed esteri possono essere utilizzati nella formulazione di cosmetici, per esempio in trucchi per labbra e occhi, in saponi, prodotti per la cura dei capelli, prodotti per la cura delle unghie, per la rasatura e altri prodotti per la cura della pelle.
     
    Il Miristate di Magnesio, un sale dell'acido miristico, aggiunge un tocco di classe ai cosmeticiperchè aumenta la fluidità, la viscosità, la morbidezza, la scivolosità e l'adesione, senza modificarne tonalità e colori.
     

    Migliora la sensazione di benessere dei prodotti, aumenta la resistenza allo sfregamento, la lubrificazione, la levigatezza della superficie e l'idrorepellenza. Li rende più setosi, cremosi, emollienti. Aiuta a migliorare la “scivolata” e la planata dei prodotti.
     
    Le sue eccellenti proprietà coesive aiutano la dispersione delle polveri, consentendo al formulatore di produrre prodotti omogenei e riducendo nel contempo la quantità di lipidi. Semplifica la pressatura degli ingredienti in polvere senza coprirli (fard, ombretti etc.).
     
    Può essere usato tal quale come alternativa al talco essendo del tutto privo di irritabilità.
     


  • carbone vegetale attivo

    CARBONE VEGETALE
    ATTIVO IN POLVERE
    COLORANTE E DEPURATIVO

    €2.50€29.00

    Polvere di carbone attivo vegetale microporosa di colore nero 100% naturale, senza coloranti nè addittivi aggiunti. Assorbente e depurativo si utilizza come base nei trucchi in polvere e come attivo cosmetico in saponi, maschere e dentifrici. OGM Free.

     

    schedaproprietàutilizzo

    Ingredienti: 100% carbone vegetale attivo in polvere (PAC- Powder Activated Carbon)
    Colore: nero
    Odore: caratteristico
    qualità: cosmetica e alimentare
    status: naturale
    Diametro medio 15-35 µm (µm = milionesima parte di millimetro)
    Peso specifico: 0,4-0,7
    OGM non è prodotto da organismi geneticamente modificati (OGM free)


    Il carbone vegetale è prodotto a partire dal legno di pino, di bamboo, dalla torba o dalle noci di cocco. La materia prima per la produzione del nostro carbone attivo sono i gusci della noce di cocco. In molti paesi asiatici in 3 periodi dell'anno vengono raccolte le noci di cocco per la produzione dell'olio di copra dal quale si estrae l'olio e il burro di cocco. I gusci restanti da tale lavorazione vengono utilizzati per produrre il carbone (processo di carbonizzazione) La carbonizzazione avviene a 500-600°C per 5-6 ore.
     
    Il processo di attivazione avviene in Francia dove il carbone da noce di cocco viene introdotto in un forno di attivazione. Il CARBONE VEGETALE FCC è un prodotto 100% vegetale (noce di cocco) che viene attivato fisicamente, cioè con vapore acqueo. (attivazione fisica) Durante il processo di attivazione il carbone si decompone dando origine alla formazione di elevata superficie specifica e numerosi pori in grado, grazie alle forze di Van der Waals, di trattenere e adsorbire i gas intestinali ed i colibatteri. Alla fine del processo di attivazione, il carbone attivo viene setacciato per selezionare le dimensioni richieste.
     
    La polvere di carbone vegetale è microporosa, molto leggera e con una superficie che gli conferisce una capacità assorbente molto alta.
     
    Il carbone vegetale può assorbire 97 volte il suo volume di anidride carbonica e 165 volte il suo volume di anidride solforosa; Viene utilizzato per purificare l'acqua, efficace contro le sostanze tossiche, farmaci, prodotti chimici, metalli pesanti ecc. e indicatissimo per chi soffre di problemi digestivi, gonfiore addominale e intestino irritabile.
     
    Il carbone attivo purifica la pelle senza seccarla, utile in caso di pelle grassa, oleosa anche in presenza di acne.

    Può essere integrato in tantissimi prodotti cosmetici per la pelle grassa: saponi, maschere di bellezza, eyeliner e dentifrici.

    Nel sapone aggiungete il carbone al nastro per colorarlo di nero (fino al 5% sul totale degli oli base).



  • In offerta! POLVERE_NOCCIOLI_PRUGNA

    POLVERE FINE
    DI NOCCIOLI DI PRUGNA
    BIOLOGICI
    ESFOLIANTE DELICATO

    €8.00€45.00 IN OFFERTA €5.90€29.90

    Estratto secco di noccioli di prugna di Gascogne 300 µm, 100% naturali, senza coloranti nè addittivi. Si utilizza come attivo cosmetico in scrub, gommage, maschere di bellezza e saponi.
     

    schedaproprietàutilizzo

    Ingredienti: 100% polvere di noccioli di prugna
    Colore: marrone chiaro
    Odore: di mandorle e prugna
    Granulometria: 300µm
    qualità: cosmetica

    Certificazione biologica: Ecocert

    La polvere di noccioli di prugna di Gascogne è ottenuta dalla macinazione dei noccioli di prugne biologici qualità Ente, coltivate nel sud-ovest della Francia.
     
    E' costituita da cellulosa e lignina, due abrasivi naturali dolci e molto efficaci.
     
    Ha un profumo ricco e aromatico dovuto al fatto di essere stata a contatto sia con la mandorla che con la polpa del frutto.

    Come esfoliante e gommage può essere integrato con qualsiasi tipo di prodotto cosmetico: sapone, gel, scrub e gommage.
     
    La sua granulometria minore di 300 micron è molto fine e la rendono indicata per formulare preparazioni esfolianti per la pelle sensibile, sopratutto per viso e collo.
     
    Nel sapone aggiungetela al nastro per colorarlo in modo naturale e per formulare saponette dal leggero effetto scrub (fino al 5% sul totale degli oli base).
     


  • In offerta! POLVERE_LAMPONE

    ESTRATTO SECCO
    DI LAMPONE
    BIOLOGICO IN POLVERE
    ESFOLIANTE

    €9.50€80.00 IN OFFERTA €3.90€38.00

    Questa polvere naturale di lampone contiene il 100% di frutti di lampone biologico disidratati, senza coloranti o aromi aggiunti. E' possibile utilizzare l'estratto naturale di lampone nei vostri scrub, in creme, unguenti e nel sapone per colorarlo naturalmente.
     

    schedautilizzo

    Ingredienti: 100% polvere di lampone
    Aspetto: polvere
    Colore: da rosso scuro a ruggine
    Odore: caratteristico del lampone, con note fresche di frutta.
    Aroma: acido e fruttato
    Granulometria: 800 µm
    Qualità: cosmetica e alimentare


    Estratto secco di lampone, senza altri ingredienti aggiunti, realizzato solamente con lamponi disidratati biologici. Utilizza la nostra polvere di lampone in qualsiasi applicazione in cui desideri un aroma di frutta fresca.
     
    Nel sapone
    Aggiungere la polvere di lampone al nastro per colorare il sapone in modo naturale e per formulare saponette scrub (fino al 5% sul totale degli oli base)

     

    Nelle creme
    Aggiungi due o tre cucchiaini di polvere di lampone in 300 ml di acqua calda, in base al colore desiderato. Lascia in infusione qualche minuto poi filtra con una carta filtrante sottile. Aggiungi l'acqua colorata ottenuta alla crema per donare delle bellissime colorazioni rosa violacee e proprietà antiossidanti.

     

    Scrub esfoliante
    Mescola 1 cucchiaino di polvere di lampone con un cucchiaio da cucina di farina di riso e una punta di cucchiaino di curcuma per ottenere un goloso scrub esfoliante per viso e corpo.
    Aggiungi alle polveri un cucchiaio di acqua minerale o floreale fino ad ottenere una crema omogenea. Massaggia delicatamente sulla pelle bagnata con le mani o una spugna vegetale prestando particolare attenzione alle ginocchia, gomiti o altre aree molto secche. Sciacquare con acqua corrente.


  • vitamina E naturale

    VITAMINA E
    NATURALE
    LIQUIDA
    ANTIOSSIDANTE

    €12.00€38.00

    La vitamina E è una vitamina unica, dal forte potere antiossidante, fondamentale nella lotta ai radicali liberi. Viene usata praticamente sempre nelle preparazioni cosmetiche perché' rallenta l'ossidazione delle sue componenti naturali (oli e burri vegetali). Aiuta a idratare, a uniformare le alterazioni del colorito della pelle e a prevenire forfora e psoriasi.
     

    schedadescrizioneproprietàutilizzo

    Ingredienti: vitamina E
    INCI: Tocopherol
    Aspetto: olio viscoso simile al miele
    Colore: giallo-marrone
    Titolo Tocoferolo (Ph. Eur.): 96,00 – 102,00 g/100g
    Solubilità: solubile in grassi e alcool; Insolubile in acqua
    Qualità: cosmetica
    Temperatura di stoccaggio: 0-5°C
    Certificazione: Cosmos Natural

    La nostra vitamina E 100% naturale certificata da Cosmos ha la viscosità e l’aspetto del miele.
     
    E' una vitamina liposolubile (solubile nei grassi) contenuta naturalmente in molti oli vegetali come l'olio di oliva, di arachidi, soia, mais, palma, riso e girasole. E' presente anche nelle noci, nei semi e nei cereali a grano intero.

     

    Potente antiossidante questa vitamina è sempre presente nelle preparazioni cosmetiche perché impedisce la propagazione di forme ossidanti.
     

    La vitamina E idratante e levigante, aiuta a scongiurare l'ossidazione delle preparazioni cosmetiche (creme, oli, balsami etc) e a e prevenire l’irrancidimento degli oli.
     
    Aiuta a ridurre i danni della pelle causati del sole, i segni dell'invecchiamento, le linee sottili soprattutto sulla fronte e intorno agli occhi, rughe e macchie scure.
     
    La vitamina E pura puo' aiutare a risolvere problemi di ipopigmentazione e iperpigmentazione della pelle.
     
    Ottima da utilizzare sul cuoio capelluto in quanto idrata la pelle prevenendo forfora e psoriasi. La vitamina E aiuta anche a guarire le ferite.

    La vitamina E viene usata come ingrediente attivo in tantissime preparazioni cosmetiche contenente oli e burri vegetali come unguenti, emulsioni, oli corpo e trucchi (rossetti, mascara etc).
     
    Aiuta a prevenire l'ossidazione degli oli e dei burri vegetali e a rallentarne il loro irrancidimento.
     
    Per un effetto antiossidante puoi aggiungerne qualche goccia di vitamina E a freddo direttamente nella tua preparazione cosmetica: oli da massaggio, creme, balsami e unguenti.
     
    Per contrastare i segni dell'invecchiamento, l'azione dei radicali liberi, rughe, macchie e segni sulla pelle, viene generalmente preferita la vitamina E Acetate, una forma meno attiva di vitamina E ma decisamente più' stabile.
     
    La vitamina E può' essere applicata pura per levigare la pelle e limitare i segni e le cicatrici causate dall'acne. Attenzione perché' la vitamina potrebbe portare a reazioni allergiche o a dermatiti da contatto.
     
    Per trattare le macchie della pelle con vitamina E o vitamina E Acetate pura, si consiglia di provare ad applicarla prima su una piccola area; attendere 24 ore e, se non si verificano irritazioni o dermatiti da contatto, continuare ad applicare la vitamina E una o due volte al giorno sulle aree decolorate della pelle.

     
    Dosaggio indicativo per creme, balsami e unguenti:
    (sul totale degli oli e burri vegetali in ricetta)
     
    Come antiossidante : 0,01% – 0,2%
    Come attivo cosmetico: 0,2-0,5%

     


  • vitamina E acetate

    VITAMINA E
    ACETATE
    LIQUIDA
    ANTIOSSIDANTE

    €6.70€24.70

    La vitamina E Acetate è prodotta per acetilazione del tocoferolo, seguita da purificazione. E' una vitamina stabile, dal potere antiossidante ma la sua principale valenza cosmetica è quella di essere un buon emolliente. Aiuta a idratare e ammorbidire la pelle. Nelle formulazioni cosmetiche naturali viene aggiunta per allungare la vita degli altri oli.
     

    schedadescrizioneproprietàutilizzo

    Ingredienti: vitamina E Acetate
    INCI: tocopheryl acetate
    Aspetto: olio viscoso
    Colore: da incolore a giallo
    Titolo Tocoferilacetato (Ph. Eur.): 96,00 – 102,00 g/100g
    Titolo Tocoferilacetato (USP/FCC): 96,00 – 102,00 g/100g
    Solubilità: solubile in grassi e alcool; Insolubile in acqua
    Qualità: cosmetica
    Temperatura di stoccaggio: 0-5°C
    Certificazione: Cosmos Natural

    La vitamina E Acetate formula chimica C31H52O3 è la formula idrosolubile del tocoferolo (vitamina E naturale).
    Meno attiva rispetto a questa, una volta penetrata nella pelle dovrebbe essere convertita in tocoferolo.
     
    VANTAGGI
    La forma Acetate della vitamina E ha il vantaggio di essere più' economica, stabile e solubile rispetto alla vitamina E naturale, quindi risulta più' facile da utilizzare e da inserire nelle preparazioni cosmetiche (a caldo).
     
    SVANTAGGI
    Non è resistente nei confronti di forti agenti ossidanti e nei confronti di alcali (perchè subisce il processo di saponificazione).
     
    Il Tocoferolo naturale, la vitamina E pura, è un potente ed efficace antiossidante, ritarda l’eritema e l’invecchiamento indotto dai raggi UV. La sua forma acetato (tecnicamente si chiama “estere” ) sulla pelle non ha queste qualità o per lo meno le ha in misura molto ridotta.
     

    La vitamina E Acetate ha potere idratante, aiuta a proteggere la pelle dai raggi UV e ridurre i danni causati del sole, i segni dell'invecchiamento, le linee sottili soprattutto sulla fronte e intorno agli occhi, rughe e macchie scure.
     
    Viene utilizzato come sostanza antiossidante per rallentare la degradazione degli altri componenti delle nostre formule.

     

    La vitamina E Acetate viene inserita come ingrediente attivo in tantissime preparazioni cosmetiche contenente oli e burri vegetali come unguenti, emulsioni, oli corpo e trucchi (rossetti, mascara etc).
     
    Aggiungi qualche goccia di vitamina E Acetate a freddo direttamente nella tua preparazione cosmetica: oli da massaggio, creme, balsami e unguenti. Ha un fantastico effetto asciutto.
     
    Per contrastare i segni dell'invecchiamento, l'azione dei radicali liberi, rughe, macchie e segni sulla pelle, viene generalmente preferita la vitamina E Acetate, una forma meno attiva di vitamina E ma decisamente più' stabile.
     
    Pur essendo un prodotto sicuro e idoneo per la formulazione di prodotti ecobio, la vitamina E Acetato potrebbe portare a reazioni allergiche o a dermatiti da contatto, sopratutto quando utilizzata pura.
     
    Dosaggio indicativo per creme, balsami e unguenti: 0,1-1%
     


  • In offerta! acido lattico 30ml

    ACIDO LATTICO
    VEGETALE
    ESFOLIANTE
    REGOLATORE DI PH

    €4.00€9.00 IN OFFERTA €2.90€4.90

    L'acido lattico è un acido organico naturalmente presente nel corpo umano e negli alimenti fermentati. E' una sostanza acidificante, idratante, esfoliante e antibatterica. Può essere utilizzata in una vasta gamma di prodotti, sia alimentari che cosmetici. È approvato come ingrediente naturale da ECOCERT.
     

    schedadescrizioneproprietàutilizzo

    Inci: Lactic Acid
    Aspetto: liquido sciropposo
    Colore: incolore o giallo
    Qualità: 100% origine vegetale, esente da rischio BSE/TSE. Non contiene lattice ne sostanze OGM
    Produzione: ottenuto per fermentazione
    Acido lattico 80%

    La produzione commerciale di acido lattico avviene attraverso la fermentazione tradizionale di carboidrati naturali.
     
    L'acido lattico viene utilizzato per regolare il PH di una vasta gamma di prodotti cosmetici quali shampoo, creme, lozioni e saponi.
     
    Non solo modifica il pH delle preparazioni cosmetiche ma regala ai prodotti delle funzioni aggiuntive, esfolianti, idratanti e batteriostatiche.


    L'acido lattico combina diverse funzioni in un unico prodotto: è un regolatore di pH ma non solo, aggiunto a creme e lozioni funge da condizionante cutaneo e da sostanza batteriostatica.
     
    La combinazione di queste funzioni sono molto interessanti perchè permettono di ridurre il numero di materie prime necessarie alle nostre formulazione.

    Dosaggio indicativo per creme, balsami e unguenti: 0,3%
    Non utilizzarlo puro sulla pelle.
     


  • pura glicerina vegetale

    GLICERINA VEGETALE
    FU-PH EUR
    UMETTANTE
    LEVIGANTE

    €4.50€7.50

    Il Glicerolo chiamato anche glicerina è un liquido viscoso, incolore, inodore, dolce e non tossico. Di origine vegetale la nostra glicerina è pura, non è OGM e non contiene pesticidi, latex, solventi o sostanze pericolose. Viene ampiamente usata nell'industria alimentare come dolcificante e in formulazioni cosmetiche e farmaceutiche grazie alla sua delicatezza e alle sue proprietà idratanti, leviganti e umettanti.
     

    schedadescrizioneproprietàutilizzo

    Inci: Glycerin
    Aspetto: liquido sciropposo
    Colore: incolore o leggermente giallo
    Ph: 5,0 (100gr/l, 20°C)
    Densità: >=1,2550 gr/ml
    Qualità: 100% origine vegetale
    Uso: eccipiente per uso farmaceutico e cosmetico
    Numero di saponificazione: <=0,024 Punto di ebollizione: 290°C

    La glicerina è un liquido ottenuto come sottoprodotto dal processo di saponificazione dei grassi per idrolisi. E' un liquido sciropposo, incolore o quasi incolore, limpido e molto igroscopico.
     
    La glicerina vegetale ha una serie di preziose applicazioni che includono prodotti cosmetici, alimenti e come sostituto dell'alcol nelle tinture vegetali e botaniche. Ha una lunga durata e non si ossida facilmente. È un prodotto completamente naturale.
     

    La glicerina vegetale è un ingrediente naturale con proprietà emollienti, ammorbidisce e lenisce la pelle.
    La versatilità della glicerina aiuta a spiegare perché è uno degli additivi cosmetici più utilizzati oggi. Molti prodotti tra cui lozioni, saponi, shampoo e dentifrici, contengono glicerina vegetale.
     
    La glicerina viene aggiunta a questi prodotti perché ha proprietà osmotiche, è un ottimo umettante, lascia la pelle idratata e può aumentare la solubilità del principio attivo che vogliamo aggiungere alla nostra preparazione, rendendolo più facilmente assorbibile dalla pelle.
     
    La glicerina vegetale può essere utilizzata come solvente e sostituire l'alcool quando si producono estratti botanici ed erboristici.


    Dosaggio indicativo per creme, balsami e unguenti: 0,3%
    Il prodotto non contiene pesticidi e prodotti presenti e limitati come da Direttiva 2005/80/EC e 2003/53/CE


  • CITRATO DI SODIO

    CITRATO DI SODIO
    DIIDRATATO
    FU

    €3.50€11.90

    Il citrato di sodio, noto anche come citrato trisodico diidrato, ha una grande varietà di usi nell'industria cosmetica, alimentare e nella pulizia quotidiana della casa.
     

    schedadescrizioneutilizzo

    Inci: Trisodium citrate dihydrate
    Aspetto: granulare
    Colore: bianco
    Odore: neutro
    Status: naturale
    Solubilità: solubile in acqua


    Il citrato di sodio diidrato è un sale dell'acido citrico.
    Si presenta in forma granulare e viene comunemente utilizzato nella produzione di cosmetici e prodotti per la cura personale.
     
    Serve a regolare o tamponare il pH in prodotti come creme, gel, prodotti per bambini, trucchi, rossetti, prodotti da bagno, saponi, tinture per capelli e prodotti per la cura dei capelli.
     
    Assolutamente da provare per la pulizia della tua casa, anche nella lavatrice e nella tua lavastoviglie come ammorbidente e anticalcare. Infatti è un addolcitore naturale dell'acqua con ottime proprietà detergenti e igienizzanti.
     
    Il citrato di sodio non è tossico, è facilmente biodegradabile e non favorisce la crescita di alghe come invece fanno i fosfati.
     


    Il sodio citrato viene usato nella cosmesi naturale come agente tampone, per mantenere stabile il pH desiderato nei prodotti a base acquosa.
     
    Viene anche utilizzato per regolare il pH delle preparazioni ma la quantità da aggiungere dipenderà dal pH iniziale e il pH finale desiderato.
     
    la % di utilizzo standard è compresa tra 0,25 e 1,0%
    Può essere aggiunto alla fase acquosa.
     
    COME AGGIUNGERLO PER REGOLARE IL PH
    Aggiungilo al prodotto finito a gocce e con piccoli incrementi. Prendi nota dei vari valori mentre misuri il pH finché non otterrai il pH desiderato.
     


loading