Via Ponte Nuovo, 10 20128 Milano

guanti

Visualizzazione di tutti i 3 risultati

  • guanti in nitrile

    GUANTI INDUSTRIALI
    RESISTENTI AD ACIDI E BASI FORTI

    Guanti in nitrile comodi e resistenti all'abrasione, resistenti a prodotti chimici e solventi, acidi e basi forti, sostanze caustiche, detersivi, oli e grassi.
     
    Indispensabili per proteggere mani e braccia da sostanze chimiche, per esempio durante la produzione del sapone, per proteggersi dalla soda caustica e dalla pasta di sapone fresca.
     
    Consigliati per coloro che presentano allergie al lattice.
     
    Come utilizzare i guanti

    1) Usare sempre guanti non usurati e della giusta misura.
    2) Evitare il più possibile il contatto con i prodotti chimici ed evitare che il liquido penetri attraverso i polsi.
    3) Per rimuovere i guanti lavare con acqua e sapone i guanti ed evitando il contatto con la pelle.
    4) Rimuovere i guanti senza toccare la superficie esterna.
    5) Può essere utile applicare una crema mani prima e/o dopo l’uso dei guanti.

     

  • Kit per fare il sapone completo di tutto

    KIT DEL SAPONAIO
    COMPLETO DI TUTTO
    SAPONE BIANCO LAVANDA/CEDRO

    Il kit per principianti contiene tutto il necessario per realizzare il tuo primo sapone solido 100% naturale. All’interno della scatola trovi l’attrezzatura necessaria per saponificare in tutta sicurezza (guanti, occhiali, mascherina), la dispensa con le istruzioni passo a passo, la ricetta, le le materie prime, tutte biologiche, per ottenere un sapone base delicato e schiumoso, dal profumo fresco con note di sottofondo legnose. Con questo kit potrai realizzare 1 kg di sapone, circa 10 saponette.
     

    Il kit comprende:
    – dispensa con le istruzioni e la ricetta
    – Un paio di occhiali protettivi da lavoro (riutilizzabili)
    – un paio di guanti felpati in neoprene per industria chimica (riutilizzabili)
    – una mascherina filtrante per polveri (riutilizzabile)
    – olio di cocco biologico 200 gr
    – olio di ricino biologico 90 gr
    – burro di karitè biologico 35 gr
    – amido di riso 10 gr
    – miscela di oli essenziali lavanda/cedro legno 10ml

     
    Ti serviranno anche:
    – olio extravergine di oliva o olio di oliva
    – soda caustica pura al 98% (reperibile in ferramenta o colorificio)
    – acqua distillata o demineralizzata (reperibile al supermercato)
    – frullatore a immersione (tipo minipimer)
    – termometro da vino o termometro laser (che misuri fino a 100°C)
    – due recipienti capienti in acciaio inox o plastica resistente
    – due cucchiai lunghi di acciaio inox
    ' uno stampo in silicone
     
    Con questo kit realizzerai 1 KG di sapone naturale di colore bianco (circa 10 saponette), schiumoso e molto delicato sulla pelle, che potrai usare per il lavaggio delle mani, per il viso e il corpo. All'interno del kit Fattiamano trovi il ricettario e le istruzioni, semplici e chiare.
     
    Consigli d'uso: I saponi che realizzerai sono profumati con oli essenziali naturali biologici. I saponi naturali invecchiando migliorano e si mantengono quasi all'infinito se ben conservati in un luogo buio, fresco e asciutto.
     
    Come stampo puoi utilizzare cartoni del latte o di succo in tetrapack ben lavati e asciugati, stampi in legno o vaschette di plastica da rivestire con la carta forno o gli stampi a formina in silicone per dolci. Utilissimo il nostro stampo rettangolare per sapone da 1kg, in legno e silicone.
     

  • KIT DI SICUREZZA

    KIT DI SICUREZZA BASE
    PER IL SAPONE
    GUANTI OCCHIALI MASCHERINA

    Il kit di sicurezza contiene il necessario per iniziare a fare il tuo sapone in modo totalmente sicuro.
     
    Il kit e' composto da:

    – un paio di guanti in nitrile resistenti agli acidi e alle basi forti (misura M o L)
    – un paio di occhiali di protezione
    – una mascherina per fumi e polveri
     
    IL SAPONE
    Sapere fare il sapone è un po' come guidare una moto, una volta che hai imparato è facile ma sempre intrinsecamente pericoloso. Se andiamo a scuola per imparare a guidare la moto in modo corretto e sicuro allora dobbiamo farlo anche per produrre i nostri saponi in modo sicuro, senza pericoli.
     
    Una volta che avrai imparato a usare la soluzione di soda caustica fare i tuoi saponi sarà un gioco da ragazzi e potrai preparare tutte le ricette che vorrai senza rischiare nulla.

     
    LA SOLUZIONE DI ACQUA E SODA
    La liscivia, cioè la soluzione di acqua e soda caustica, è una sostanza liquida che deve essere maneggiata con la massima cura.
     
    È una sostanza alcalina fortemente corrosiva che reagisce con le molecole di grasso per combinarsi e trasformarsi in sapone. La soda la si può' trovare in fiocchi, granuli, microsfere e polvere grossolana. È anche disponibile come soluzione disciolta in acqua. È utilizzata in diversi campi, nella cosmesi, nella produzione alimentare (per esempio per le olive) al bio-diesel.
     
    Nonostante i vari usi e il fatto che si possa acquistare facilmente nei negozi di ferramenta, quando si usa la soda caustica bisogna stare ESTREMAMENTE ATTENTI e prima di cimentarsi con la saponificazione è necessario imparare alcune semplici regole di sicurezza.
     

    REGOLE DI SICUREZZA

    Attenzione: sia la soda caustica asciutta che la soluzione di acqua e soda sono corrosive e degradano velocemente il tessuto organico.
     
    GUANTI
    Mentre si lavora con l'idrossido di sodio ricordatevi di indossare SEMPRE i guanti della giusta misura e un camice a maniche lunghe, possibilmente con l'elastico in fondo alle maniche.
     

    OCCHIALI DI SICUREZZA
    Mentre si lavora con l'idrossido di sodio ricordatevi di utilizzare SEMPRE gli occhiali protettivi, dei guanti resistenti al calore e alle sostanze chimiche ed una mascherina.
     

    SODA NELL'ACQUA
    Unire la soda in acqua e mai viceversa. Mettere l'acqua nella soda può' causare reazioni violente ed esplosioni vulcaniche caustiche
     
    ALL'ARIA APERTA
    Ricordatevi anche di mescolare la soda all'aperto o in una stanza con un'adeguata ventilazione, tenendo le finestre aperte. La soda a contatto con l'acqua produce una reazione esotermica molto potente e dei vapori caustici. Meglio indossare la mascherina per evitare di respirare i fumi tossici. La soluzione di acqua e lisciva raggiungerà in pochi secondi i 90-100°C.
     
    USTIONI
    La soluzione di soda può causare ustioni chimiche anche gravi, cecità e, se ingerita, può essere fatale.
     
    IN EMERGENZA
    Preparare una bottiglia di aceto da utilizzare sulla pelle in caso di ustione da contatto con la soda o la pasta di sapone.
     
    Se la soluzione di soda dovesse finire negli occhi sciacquare abbondantemente con acqua corrente e recarsi subito al pronto soccorso più' vicino. La liscivia macchia il legno e mangia via la vernice dai mobili.